Iniziato sotto Nerone, fu completato da Vespasiano; misura m. 149 x 116 (arena m. 75 x 42) e poteva contenere circa 20.000 spettatori. Ben conservati i sotterranei, dove è stato possibile studiare il complesso sistema di sollevamento delle gabbie con le belve. Nel 305, sotto la persecuzione di Diocleziano, furono esposti nell'arena i martiri cristiani: i beneventani Gennaro, Festo e Desiderio, il misenate Sosso, e i puteolani Procolo, Eutiche e Acuzio, poi decapitati nei pressi della Solfatara.

  • Anfiteatro Neroniano - Flavio, Via Terracciano, 75 - tel. 081 5266007 (chiuso martedì)

  • Biglietto di ingresso € 4,00 (valido due giorni e consente la visita a quattro siti archeologici : Anfiteatro Neroniano - Scavi di Cuma - Parco Archeologico di Baia - Museo Archeologico dei Campi Flegrei ,Castello di Baia.